Malta, idee di viaggio nell’arcipelago del Mediterraneo


Malta




 

Malta è lo stato più piccolo a far parte dell’Unione Europea, è posizionato a 80 km dalla Sicilia e a meno di 300 chilometri dalla Tunisia ed è universalmente noto come meta turistica. Ha la caratteristica di rappresentare allo stesso tempo sia una destinazione per gli amanti di mare, spiagge e aperitivi sotto l’ombrellone, ma è altresì adatta per gli appassionati di visite culturali, presentando ben tre siti dichiarati patrimonio dell’umanità. Scopriamo alcuni spunti per un viaggio a Malta in questo articolo.

Alla ricerca del divertimento

Malta è, come anticipato, un luogo dove si incontrano perfettamente modernità e tradizione, dove passeggiando per la capitale, La Valletta, è possibile incontrare resti archeologici UNESCO e palazzi storici e, a pochi centinaia di metri da questi, trovare avveniristiche sedi di aziende multinazionali con oltre mille dipendenti. Qui, sul territorio maltese, infatti, vi è spazio per diverse attività commerciali, cosa che quindi garantisce un’offerta variegata e che copre le esigenze di tutti i livelli di turismo. A Malta hanno sede decine e decine di aziende, fra cui molte di queste attive nel mondo dell’intrattenimento. Un esempio per divertirsi in modo decisamente originale può essere partecipare a un escape room. Per rimanere nel tema del patrimonio locale, si può, quindi, vivere un’avventura thriller cercando di risolvere il mistero di dove sono finiti i gioielli rubati dal museo nazionale di Malta, esplorando un castello abbandonato. Per i giochi online, abbiamo, ad esempio, casinò NetBet, che offre la possibilità di immergersi in avventure in luoghi online sulla falsa riga di quelli reali, come i castelli visibili nei giochi Queen of the Castle e Castle Blood, proprio come quelli che è possibile visitare di persona a Malta recandosi nei vari siti UNESCO che rappresentano il patrimonio mondiale dell’Umanità.  Il divertimento assume quindi diverse sembianze, che possono essere dei tour in siti culturali, ma anche naturalistici, o vivere mitiche avventure in castelli e palazzi antichi costruiti dai templari, alcuni di questi diventati ispirazione per i popolari giochi online prodotti sull’isola.




Di questo grande fermento economico e culturale possono approfittare anche i turisti che cercano svago e divertimento in bassa stagione, che sul territorio maltese di certo non mancano. Oltre alla vita notturna che è particolarmente attiva, è possibile svolgere svariate attività all’aria aperta, beneficiando del clima mite di cui gode l’isola per gran parte dell’anno. Tipiche attività di svago sono le visite guidate alla scoperta delle tre città di Malta, ossia Cospicua, Vittoriosa e Senglea, passeggiando fra monumenti costruiti dai cavalieri dell’Ordine di Malta, castelli medievali e concludendo poi il tour ai Giardini Gardjola, dove godere di uno splendido panorama sul porto.

Tour fra i patrimoni UNESCO di Malta

Uno dei tanti motivi per recarsi qualche giorno nello splendido arcipelago maltese è sicuramente la presenza di siti storici di interesse internazionale. Nonostante, infatti, il territorio di Malta sia per intenderci nove volte più piccolo della Sicilia, sono qui presenti ben tre siti dichiarati patrimonio dell’umanità. Organizzare un tour a Malta per godersi la visita di questi tre siti è difatti un’opzione che unisce escursioni e cultura, degustazioni culinarie on the road e approfondimenti storici. La Valletta conta ben 320 monumenti storici in mezzo chilometro quadrato, cosa che rappresenta un record in rapporto alle dimensioni ed è diventata patrimonio UNESCO nel 1980 per la quantità di beni culturali presenti sul territorio, ma non mancano le bellezze naturalistiche. Altra tappa doverosa del tour legato ai patrimoni dell’umanità di Malta è la visita alla serie di sette templi megalitici. Si stima che in particolare i templi di Gozo e Ggantija risalgano a un’epoca precedente alle Piramidi e a Stonehenge.

A Malta si può tornare indietro nel tempo e arrivare fino al 2.500 a.C. Proprio attorno a quell’anno veniva scavata una città sotterranea di grandi dimensioni, diventata poi santuario e infine necropoli. Parliamo dell’ipogeo di Ħal-Saflieni, terzo sito UNESCO di Malta che si trova a Paola (in maltese Pawla) ed è considerato l’unico esempio di tempio preistorico sotterraneo al mondo. Per il tour nell’Ipogeo è necessario prenotare ed è consigliato farlo con anticipo, in particolare durante l’alta stagione che va da maggio a metà settembre, considerando inoltre che la capacità massima per visita è molto ristretta.

Malta ha davvero tutto per diventare la meta di un soggiorno sia breve che a medio termine e sia per chi vuole semplicemente passeggiare per le stradine della capitale, sia per i più avventurosi che vogliono ripercorrere i cammini dei templari e dei cavalieri maltesi o degli Ottomani.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.