Continua la ricca offerta del MAXXI per il periodo delle feste natalizie





9  Mostre d’Arte, Architettura e Fotografia e due appuntamenti per i ragazzi:

il 5 gennaio con ApeLettura e il 6 gennaio con uno spettacolo della Compagnia Mangiafuoco – Teatro dei Burattini

Roma, 3 gennaio 2017. Continua l’offerta “formato MAXXI” del Museo nazionale delle arti del XXI secolo per le feste: il museo resterà sempre aperto fino a domenica 8 gennaio con le sue 9 mostre e propone per il 5 e il 6 gennaio due appuntamenti per ragazzi.

Giovedì 5 gennaio dalle ore 16.00 alle 18.00 (Biblioteca del MAXXI – ingresso libero fino a esaurimento posti) torna l’appuntamento con l’ApeLettura: un’ape carica di favole e storie per ragazzi tutte da ascoltare.




Il piccolo mezzo a tre ruote di Biblioteche di Roma nato per promuovere e diffondere l’amore per il libro e per la lettura, propone a bambini e famiglie letture ad alta voce tratte da albi illustrati di qualità e una ricca vetrina di libri a tema per avvicinare i bambini al mondo dell’arte e dell’illustrazione.

Venerdì 6 gennaio invece alle ore 12.00 e alle ore 16.00 la Compagnia Mangiafuoco – Teatro dei Burattini mette in scena lo spettacolo per ragazzi Il domatore Zeppo al Circo (Sala Guido Reni – ingresso 5 €, gratuito per gli adulti con biglietto del museo).

Uno spettacolo a sketch ambientato in un circo straordinario. Presentati dal domatore Zeppo, si alternano sulla scena con i loro strampalati numeri, artisti di fama internazionale: Mister Pizzikowskj, l’uomo più forte del mondo, i Mokascu famiglia di funamboli, De Trampolis, l’uomo più alto, Ali’ Benzin, il mangiafuoco. E non mancano certamente leoni, clowns, giocolieri… e la Befana!

E naturalmente ci sono le 9 mostre attualmente in corso: l’emozionante Letizia Battaglia. Per pura passione (fino al 17 aprile 2017) che racconta con oltre 200 fotografie 40 anni di storia d’Italia e non solo.

Le video installazioni di Shahzia Sikander  (fino al 15 gennaio 2017) trasportano il visitatore in una dimensione magica, tra Oriente e Occidente, tra tradizione e le più moderne tecnologie digitali.

Stimola la riflessione e invoglia al viaggio The Japanese House (fino al 26 febbraio 2017), con modelli, video, fotografie, progetti, fino alla ricostruzione in dimensioni reali della famosa casa White U di Toyo Ito. Connesso a The Japanese House, il focus dedicato a Carlo Scarpa e il Giappone.

Ancora un grande architetto è protagonista della mostra-installazione Alvaro Siza. Sacro (fino al 26 marzo 2017), dedicata ai progetti del maestro portoghese sul tema della sacralità.

E poi le opere site specific dei 4 finalisti del Premio MAXXI 2016 il collettivo Zapruder, vincitore di questa edizione, Riccardo Arena, Ludovica Carbotta, Adelita Husni-Bey (fino al 12 marzo 2017); la collezione del MOCAK  Museo d’Arte Contemporanea di Cracovia (fino 22 gennaio 2017), la nuova tappa del progetto The Independent dedicata a Una Vetrina spazio minimo per l’arte fondato a Roma nel 2013 (fino al 5 febbraio 2017). Infine la Collezione MAXXI,  libera e permanente, accessibile con ingresso gratuito dal martedì al venerdì.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.