Roma – Presentata da Franceschini la riforma del Mibact





Il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, ha presentato sabato il DPCM di riorganizzazione del Mibact, approvato ieri dal Consiglio dei Ministri.

Il provvedimento (visibile Cliccando qui) rivoluziona il modello organizzativo dei beni culturali italiani. L’amministrazione viene resa più snella, efficiente e economica attraverso: l’ammodernamento della struttura centrale e la semplificazione di quella periferica, l’integrazione definitiva tra cultura e turismo, la valorizzazione dei musei italiani (20 musei e siti archeologici di interesse nazionale dotati di piena autonomia gestionale e finanziaria con direttori altamente specializzati e selezionati con procedure pubbliche),  il rilancio delle politiche di innovazione e formazione, la valorizzazione delle arti contemporanee,  la revisione delle linee di comando tra centro e periferia (semplificazione delle procedure per ridurre i contenziosi) ed il taglio delle figure dirigenziali (37 dirigenti in meno).

“La riforma del Mibact – ha detto il ministro Franceschini – è un cambiamento profondo, in linea con le importanti riforme che gli italiani si aspettano da questo Governo. Una importante e necessaria riorganizzazione che supera la contrapposizione ideologica tra tutela e valorizzazione e permette di investire nel settore della cultura e del turismo come fattore trainante della ripresa economica del paese”.




Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.