Obelisco del Quirinale





 

L’obelisco che si erge al centro della Piazza del Quirinale è alto 14,63 metri, anche se, con il suo basamento e la croce arriva a misurarne 28,94.
Originariamente faceva coppia con quello Liberiano davanti al Mausoleo di Augusto.
Il monolito, eretto nel piazzale sul quale affacciava il Palazzo del Quirinale, fu inserito nel programma di abbellimento della zona iniziato con Sisto V. Il Fontana trasportò nella piazza dapprima le statue dei Dioscuri, fortemente danneggiate, una volta restaurate le pose al centro della stessa e progettò una fontana che doveva essere alimentata dall’Acquedotto Felice.
In tutta questa opera di sistemazione l’obelisco giaceva ancora intorno al Mausoleo e vi restò fino al papato di PioVI.
Dopo vari anni e numerosi tentativi, nel 1786, il Fontana riuscì ad inserire l’obelisco nell’insieme architettonico. Sulla base fu inciso un epigramma allusivo alla storia dell’obelisco e alla magnificenza di Pio VI. Nel 1818 lo stesso papa fece sostituire la fontana progettata dal Fontana.

 

[flickr_set id=”72157632091633993″]






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.