Federico Leoni, dal 1 luglio il nuovo libro Dicerie di notte


Federico Leoni




Un fiume che scorre, come il tempo, che tra­scina via tutto: i giorni, i ricordi, in questo caso anche un uomo e la sua vita. Il fiume è il Tevere e il corpo che si è impigliato tra la vegetazione accanto alla banchina è quello del professor Valerio Borromeo. A trovar­si coinvolto in un’indagine involontaria è un suo ex studente, Gregorio: magistrato a Roma, attraversa un periodo di crisi perso­nale e professionale, tra la separazione che lo ha costretto a tornare a vivere con il padre e un caso mediatico e giudiziario che rischia di rovinargli la carriera.

Omicidio, suicidio o incidente?

Sulle prime, l’inchie­sta sulla morte del suo ex insegnante di fi­losofia – omicidio, suicidio o incidente? – è un’occasione per sfuggire a un presente che lo preoccupa. Ma il passato in cui viene tra­scinato è quello dell’anno della maturità e in particolare di una notte che gli ha cambiato la vita, tingendogli di bianco i capelli all’im­provviso e stringendo il nodo da cui, forse, ogni possibilità di felicità è stata soffocata. È ancora possibile sciogliere quel nodo? Gli in­contri con i suoi amici di una volta – Flaminia, affascinante e capricciosa, e Paolo, brillante e ombroso – non aiutano a risolvere il dilem­ma. Né a capire cosa sia successo davvero, chi ci fosse su quella banchina, la notte in cui il professor Borromeo è caduto nel fiume.

Questo romanzo è un giallo dell’anima pri­ma che dei corpi. Un’indagine, sì, ma sul tempo: sugli amori che non riesce a corro­dere, sulle ferite che non è in grado di ri­marginare, sul modo in cui torce e sfuma la memoria. Perché il tempo non è un fiume: forse, piuttosto, è un gorgo.

FEDERICO LEONI,  è giornalista di SkyTG24. Ha pubblicato Fascisti d’America (2021).




Prezzo di copertina 18,00 euro

  • Pagine 288
  • Anno 2022
  • Collana Narrativa
  • Formato brossura



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.