Come decorare la casa con le maschere veneziane


Come




Personalizzare gli ambienti di casa non è semplice, bisogna fare uno studio progettuale serio in modo tale da valorizzare ogni spazio raccontando un po’ di sé e del proprio carattere. Troppo spesso quando si pensa all’arredamento della casa la mente corre solo e unicamente ai cataloghi di mobili, specchi e altri grandi complementi d’arredo come quadri e librerie. Le pareti del salotto in modo particolare rappresentano vere e proprie pagine bianche, perfette da tingere e decorare in base al proprio gusto.

Per dare un tocco di stile originale e di forte impatto scenico il consiglio è quello di appendere delle maschere veneziane. Il fascino senza tempo di questi accessori le rende perfette per dialogare con qualsiasi tipo di arredamento, sia in armonia che in sapienti contrasti tra classico e moderno. Stiamo parlando di oggetti di gran classe, frutto di una ricerca stilistica che attraversa le epoche. Ecco perché sarà necessario puntare sulla qualità dei materiali oltre che sull’originalità, esplorando le vetrine di specialisti come ad esempio Original Venice Shop e le sue maschere veneziane. Prima di procedere con i consigli pratici, vediamo in breve la storia di questi oggetti che hanno attraversato le epoche fino a noi.

Breve storia delle maschere veneziane

La storia delle maschere veneziane ha origini antichissime. Bisogna infatti tornare indietro nel tempo fino al 1094 per trovare le prime tracce documentali del loro utilizzo nella Serenissima. A metà strada tra la satira e la necessità di mantenere l’anonimato per dedicarsi ad attività più o meno lecite (oltre che per le segrete tresche amorose), la maschera era riconosciuta quale strumento di divertimento capace di azzerare le differenze sociali, quelle di sesso e di religione. Si potevano togliere i propri panni e ‘trasformarsi’ in un’altra persona. La produzione delle maschere si è sviluppata dalla metà del Duecento: gli artigiani erano detti ‘mascareri’ e con il trascorrere del tempo hanno elaborato tecniche sempre più sofisticate. Le maschere sono arrivate così fino ai giorni nostri e rappresentano – oltre che un accessorio indispensabile per il carnevale – anche complementi d’arredo super scenografici.




Senso di armonia, cornici e dialogo con l’arredamento

E’ molto importante che il risultato ottenuto appendendo le maschere sia il più possibile in armonia con il resto dell’arredamento. Se l’ambiente è di stampo minimalista, basterà appendere anche una sola maschera, magari molto decorata o particolarmente vistosa. Nel caso in cui la stanza sia invece caratterizzata da un aspetto classico oppure vintage si potrà optare per una elegante composizione, così da ottenere un sofisticato effetto museo. Le maschere veneziane riusciranno sempre ad attirare l’attenzione di chi entra nella stanza, suscitando l’effetto wow. Sono particolarmente adatte a decorare soggiorno e camera da letto ma anche la stanza dello smart working.

La scelta della parete, il colore e l’esposizione al sole

Scegliete la parete più vuota della stanza, avendo cura che il suo colore sia chiaro. I mobili, se presenti nella zona, dovranno essere bassi in modo da non ostacolare la visuale. Attenzione alla dimensione della maschera, così come allo stile e ai colori che dovranno essere in armonia con il resto dell’arredamento senza risultare fuori luogo.

Altro dettaglio non secondario del quale occorre tenere conto è poi quello relativo all’esposizione della parete al sole, che non deve mai essere continua o eccessiva. Ad ogni modo, è essenziale che la stanza sia correttamente illuminata, in modo che la maschera risalti. Le maschere veneziane sono tutte molto belle e spesso eccentriche, quindi attenzione se decidete di fare una composizione: otterrete un mix psichedelico e raffinato.

 



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.