La cultura non si ferma, L’oro bianco del settecento nei musei reali di Torino





Conoscete la sala della Piglia dell’Appartamento di Madama Felicita di Palazzo Reale di Torino? È un grande ambiente dei Musei Reali che conserva, in numerosi armadi, la preziosa collezione di porcellane da tavola in uso presso la corte sabauda. Un video pubblicato sul canale YouTube del Ministero per i beni e le attività culturali e per il Turismo mostra i particolari di una questa splendida raccolta.

La scoperta del segreto della porcellana

La scoperta del segreto della porcellana a pasta dura, avvenuta nel 1708, e di una cava di argilla bianca fu all’origine della nascita della celebre manifattura di Meissen, inaugurata nel 1710 con l’intento di imitare la ceramica orientale. Tutti i sovrani dell’epoca amarono da subito l’eleganza e la raffinatezza di quello che era definito “oro bianco” e presto nelle corti di mezza Europa iniziò la produzione di una porcellana simile a quella orientale.




Il servizio da tavola di Meissen, esposto a Palazzo Reale e acquistato dai Savoia alla fine dell’800, comprende più di millecinquecento pezzi in porcellana bianca, decorati con dorature e raffigurazioni di uccelli, farfalle e insetti policromi. Il servizio di valore inestimabile stupisce per lo stile e la bellezza dei suoi numerosi pezzi. Questo video fa parte dei diversi contributi che gli istituti del Mibact hanno inviato per la campagna “La cultura non si ferma”, intesa a sviluppare l’offerta del patrimonio culturale fruibile da casa.

Un vero e proprio impegno corale per dare la possibilità al pubblico di conoscere e apprezzare l’immenso patrimonio culturale italiano. Tutte le iniziative sono raccolte nel data base complessivo La cultura non si ferma https://www.beniculturali.it/laculturanonsiferma, in continuo aggiornamento,


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.