Applauditissima presentazione del libro “La ragione era carnale” di Mariagloria Fontana alla Feltrinelli Red


Applauditissima presentazione del libro "La ragione era carnale" di Mariagloria Fontana alla Feltrinelli Red




“La ragione era carnale”, il romanzo sul desiderio e la seduzione di Mariagloria Fontana alla Feltrinelli Red di via Tomacelli, con Alvaro Moretti, Manuela Maccaroni, Mario Tozzi, Federico Zamboni e le letture di Vincenzo Bocciarelli.Un incontro singolare e interessante quello che si è tenuto ieri alla Feltrinelli Red in via Tomacelli a Roma in occasione della presentazione del romanzo di Mariagloria Fontana, “La Ragione era Carnale”, Curcio editore e che ha tenuto incollato alle proprie sedute il numeroso pubblico presente.

L’apertura è stata affidata alla performance danzata della ballerina e coreografa Arialtea

L’apertura è stata affidata alla performance danzata della ballerina e coreografa Arialtea che ha interpretato, su musica dei Nine Inch Nails, il tema centrale del libro, il desiderio. A moderare l’incontro il conduttore radiotelevisivo di Radio Radio Francesco Vergovich, a dialogare con l’autrice il vicedirettore del Messaggero, Alvaro Moretti, l’avvocato Manuela Maccaroni,giudice della trasmissione Rai 1 “Torto o ragione? Verdetto Finale”, Mario Tozzi, il geologo conduttore della trasmissione Rai 3 “Sapiens”, il giornalista Federico Zamboni, a dare ‘’voce’’ attraverso la lettura di alcuni brani tratti dal romanzo l’attore di teatro, cinema e fiction Vincenzo Bocciarelli.

La sala gremita ha seguito l’incontro con partecipazione

‘’Amanti letterari con richiami ai carteggi dell’Ottocento’’ ha definito i due protagonisti del libro Alvaro Moretti, mentre l’avvocato Maccaroni ha sottolineato come oggi il tradimento online sia sempre più diffuso e un elemento utilizzato per chiedere il divorzio. Bocciarelli ha incantato la platea interpretando i protagonisti, Bianca e Tommaso, Federico Zamboni ha puntato l’accento sul valore di vivere con intensità e il critico televisivo Marco Vittiglio ha rivelato l’impianto cinematografico ed emotivo del romanzo. L’autrice, infine, ha dichiarato di non credere completamente alla fedeltà coniugale e di aver scritto il romanzo per indagare sui demoni che si nascondono nelle relazioni apparentemente solide e stabili.






Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.