A Roma Tre per la visita della Vasca per gli esperimenti di architettura navale


Porte aperte a Roma Tre per la visita alla Vasca per gli esperimenti di architettura navale




Sabato 12 maggio, si terrà una visita guidata a Roma Tre alla “Vasca nazionale per gli esperimenti di architettura navale”, con il Prof. Andrea Vidotto .  La Vasca, costruita negli anni ’20, dopo un importante intervento di riconversione promosso dallo stesso Ateneo, ospita oggi il Dipartimento di Ingegneria

L’Università degli Studi Roma Tre apre le sue porte per una visita guidata alla “Vasca nazionale per gli esperimenti di architettura navale”, che oggi ospita la sede del Dipartimento di Ingegneria dell’Università, in occasione della manifestazione “Open House Roma”.

Porte aperte a Roma Tre, occasione da non perdere

In coincidenza con questa iniziativa l’edificio verrà illustrato da parte del Prof. Andrea Vidotto, docente
di composizione architettonica e urbana, coordinatore del progetto di riconversione e direttore artistico
durante la fase di cantiere (D.L. Prof. Ing. Nanni Morabito) a partire dall’agosto del 2009 fino a dicembre
2011.

Durante l’incontro, verranno illustrate le caratteristiche di un progetto che ha voluto tutelare il valore
storico-scientifico della struttura al fine di preservarne il Genius Loci e verrà spiegato il funzionamento
della Vasca durante gli anni della sua attività sperimentale, con l’ausilio di materiale video e fotografico.




“Con questo intervento di trasformazione e ampliamento – ha dichiarato il Prof. Vidotto –  abbiamo
voluto conservare l’integrità della struttura del manufatto della vasca e garantire la sua leggibilità insieme con quella del carro dinamometrico che trainava i modelli degli scafi e delle eliche. Il progetto ha inteso mantenere ed esaltare il ruolo della Vasca Navale come principale infrastruttura edilizia nel territorio del Valco San Paolo, conservando un equilibrio con le altre preesistenze edilizie e con le peculiarità morfologiche del luogo anche in vista delle future scelte insediative previste da Roma Tre in quest’area. Decisiva sarà a questo proposito l’avvio della seconda fase di realizzazione che completerà questo speciale edificio lungo 320 metri”.

Costruita tra il 1927 e il 1929 la “Vasca nazionale per gli esperimenti di architettura navale”, era destinata al collaudo di carene e di eliche basato sulle sperimentazioni fondate sulla legge di Newton della “similitudine meccanica”.



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.