Le mete turistiche più amate dagli italiani secondo Skyscanner





Quali sono i Paesi in cui gli italiani amano viaggiare di più? La risposta è abbastanza semplice: che sia merito della vicinanza culturale o di quella geografica, è la Spagna la destinazione prediletta dai turisti del Belpaese.

La ricerca di Skyscanner

A svelare le abitudini di viaggio dei nostri connazionali è stato uno studio che è stato eseguito da Skyscanner, grazie a cui è stato possibile definire la classifica dei Paesi in cui gli italiani passano le vacanze più volentieri.

Come detto, è la Spagna a classificarsi al primo posto di questa graduatoria: forse per la vita all’insegna del divertimento che la caratterizza – almeno secondo il luogo comune – ma anche perché per i prezzi tutto sommato bassi, specialmente se si prendono in considerazione le Canarie, dove il costo della vita è davvero basso e si può sopravvivere senza alcun problema con uno stipendio di mille euro al mese.




Da non sottovalutare, poi, la bontà della cucina e la semplicità di comunicazione, con una lingua che bene o male è piuttosto semplice da imparare.

Il secondo e il terzo gradino del podio

Non ci vuole un grande sforzo di fantasia nemmeno per immaginare chi si colloca sul secondo gradino del podio: se Londra è terra di lavapiatti italiani, ecco che la Gran Bretagna è il secondo Paese preferito dai turisti.

Al di là delle facili ironie, è proprio la capitale inglese ad attirare la maggior parte dei flussi: a meno che voi non siate pieni di conoscenti che hanno deciso di trascorrere le vacanze a Liverpool o di concedersi un fine settimana romantico a Birmingham.

La terza posizione della classifica, invece, è occupata dagli Stati Uniti: qui, in effetti, le opzioni a disposizione sono molte di più, con New York e Los Angeles come mete privilegiate.

I classici itinerari on the road tra le due coste del Paese contribuiscono a rendere questa meta ancora più sognata e apprezzata.

Il resto della classifica

E il resto della classifica? Dal quarto al decimo posto, sempre secondo i dati che sono stati diffusi da Skyscanner, si piazzano la Germania, la Francia, la Thailandia, la Grecia, i Paesi Bassi, la Turchia e il Portogallo.

Tanti gli insegnamenti che si possono ricavare prendendo in esame la geografia dei viaggi dei nostri connazionali: per esempio, che nella top ten c’è un solo Paese esotico, la Thailandia.

Come si spiega questa realtà? Probabilmente con il costo dei voli di lungo raggio, che per chi va a Bangkok sono ammortizzati dai prezzi realmente bassi che si trovano nel Paese.

Insomma, a quanto pare se un italiano vuol sorbirsi un viaggio lungo, preferisce farlo per andare in America e non in Giappone.

Fuori dalla top ten

Vale la pena, ad ogni modo, di andare ad esplorare anche gli altri Paesi non presenti tra i primi dieci: il Brasile, infatti, si colloca al dodicesimo posto, con il Marocco che chiude la top 15 e che è appena davanti all’Australia.

Rispetto all’anno precedente, poi, ha guadagnato molti piazzamenti Cuba. L’Albania, la Costa Rica e Malta sono altri Paesi che hanno fatto registrare una crescita più che significativa.

In tutti e tre i casi, si parla di destinazioni in cui il costo della vita è decisamente ridotto: insomma, viaggiare va bene, ma se lo si può fare risparmiando è meglio.

Cosa attendersi dal futuro

Che cosa ci si può attendere dal futuro? Purtroppo gli attentati che nell’ultimo anno e mezzo hanno colpito l’Europa e il resto del mondo inducono a pensare che tali avvenimenti avranno delle ripercussioni anche dal punto di vista dei flussi turistici: a risentirne potrebbe essere in maniera particolare la Francia, dove tali episodi si sono concentrati in modo particolare, ma purtroppo nel mirino dei terroristi sono finite anche la Gran Bretagna, la Turchia e la Germania.

Forse la scoperta o la riscoperta di mete snobbate in passato si spiega anche così: la ricerca della tranquillità. Più probabile un attentato a Londra che a Tirana, insomma.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.