Tra Nizza e le Argonne, al Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina il 29 aprile





 

Dedicato ai volontari emiliano romagnoli che, precorrendo l’entrata in guerra dell’Italia, affermarono la loro appartenenza morale e sentimentale alla grande tradizione del garibaldinismo, il volume Tra Nizza e le Argonne. Volontari emiliano – romagnoli in camicia rossa 1914-1915 è un vero e proprio numero monografico del Bollettino del Museo del Risorgimento di Bologna, annate 2013-2016, incentrato sulla Legione Garibaldina che, all’alba della Prima Guerra Mondiale, ha combattuto l’esercito tedesco nella foresta dell’Argonna, nel Nord-Est della Francia.

Sono biografie di volontari partiti nell’autunno del 1914 al seguito dei fratelli Garibaldi alla volta della Francia, costituendo di fatto il primo tributo di sangue italiano versato nella prima guerra mondiale

Il volume, a cura di Mirtide Gavelli e Fiorenza Tavozzi, è il frutto dell’attenta e approfondita ricerca, svolta su archivi pubblici e privati oltre che su pubblicazioni e giornali d’epoca, di due giovani studiosi, Giacomo Bollini e Andrea Spicciarelli, autori dei saggi di inquadramento e delle circa 150 schede biografiche che corredano il testo.




Frutto di oltre un anno di ricerca, il libro illustra la formazione del corpo e le sue azioni sul campo di battaglia al fianco della “sorella latina”, la Francia invasa dall’Impero guglielmino. Animato da una moltitudine di cittadini-soldati, la seconda parte del Bollettino è dedicata ai volontari provenienti dall’Emilia e dalla Romagna con le schede biografiche di soldati arruolatisi nella Legione Garibaldina, ma anche nella Compagnia “Mazzini” di ispirazione repubblicana. Un’analisi che ha fatto emergere, in molte biografie, itinerari di vita estremamente sfaccettati, in cui l’impegno nelle Argonne è stato solo uno dei tanti snodi in parabole esistenziali estremamente varie e complesse.

Presenteranno il volume Annita Garibaldi Jallet, Mirtide Gavelli ed Eva Cecchinato; modera Mara Minasi; all’evento saranno presenti anche gli altri autori.

Promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturaleSovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina

sabato 29 aprile, ore 16.00

Largo di Porta San Pancrazio

Ingresso libero sino a esaurimento posti



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.