Pompei – Franceschini: Unesco promuove nostro impegno





 

Il Comitato del Patrimonio Mondiale Unseco in questi giorni riunito a Bonn ha adottato oggi le positive raccomandazioni della missione congiunta degli ispettori World Heritage Commitee/International Council on Monuments and Sites avvenuta nel novembre 2014 presso l’area archeologica di Pompei, ed ha favorevolmente preso atto dei progressi compiuti dal Governo italiano nella conservazione e gestione del bene.

La notizia viene riferita dalla delegazione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, presente al momento della decisione.




Grazie al forte impegno della Soprintendenza e della direzione del Grande Progetto Pompei – dichiara il Ministro Dario Franceschinil’Italia ha compiuto e sta compiendo sforzi considerevoli nella gestione e conservazione del sito. Risultati tangibili e significativi, oggi è un bel giorno: l’Unesco promuove il nostro lavoro”.

L’Unesco ha ritenuto positiva l’attività messa in campo dallo Stato Italiano per la soluzione dell’emergenza Pompei e per il suo rilancio, attuata attraverso il Grande Progetto Pompei (GPP), l’ordinaria programmazione della Soprintendenza e l’attuazione del Piano di Gestione, giungendo ad una positiva conclusione e fornendo prioritarie raccomandazioni operative da effettuarsi entro il 2016.

Al riguardo l’Unesco ha auspicato alcune azioni da intraprendere per proseguire su questo cammino virtuoso. In particolare: l’estensione temporale e del campo d’azione del Grande Progetto Pompei (oltre il 2015 e includendo anche le regiones IV, V e I all’interno del progetto dei lavori di drenaggio già positivamente collaudato); il mantenimento delle specifiche professionalità operanti nei cantieri anche dopo il GPP e la previsione di maggiore personale anche per definire nuovi itinerari di visita all’interno del sito.

 


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.