Anguillara – Biblioteca: arte e lavoro a braccetto





Sabato scorso nella biblioteca comunale Angela Zucconi è stata inaugurata la mostra “Lavori in corso”, una raccolta di opere di Cinzia di Bari, una nostra concittadina che da anni coltiva l’interesse per la pittura e ha deciso di raccogliere le sue esperienze per condividerle.

 

Davanti a un pubblico attento, l’autrice ha raccontato lo spirito che l’ha portata alla realizzazione di quanto in questi giorni è possibile osservare nella sala di lettura della biblioteca. Coadiuvata dalla responsabile della struttura, Maria Montori, sempre attiva nel supportare le iniziative tese a migliorare il livello culturale della cittadina lacuale, la presentazione ha visto tra l’altro un intermezzo musicale a cura del Maestro Francesco Rizzo, che ha deliziato i presenti col suo clarino.
Abbiamo rivolto all’autrice alcune domande:
Hai già fatto altre esposizioni in passato?
No. Questa è la prima mostra in assoluto che faccio delle mie cose.
Quindi dipingere è una passione, non è la tua attività principale.
SI. Io sono laureata in Chimica industriale e lavoro all’ENEA, e mi sono occupata di sicurezza sul lavoro per tanti anni, tanto che questa mostra l’ho intitolata “Lavori in corso”, perché c’è proprio un’analogia che ho creato tra la mia attività lavorativa e l’arte. La passione per l’arte ce l’ho sempre avuta, adesso comincio a esprimermi, io. È un anno che dipingo.
Tu vivi qui ad Anguillara?
Io sono residente e vivo ad Anguillara dal novanta, orami sono tanti anni.
Com’è avvenuto l’incontro con la biblioteca?
La biblioteca per me è un punto di riferimento, qui ho avuto la possibilità di seguire un paio di corsi di scrittura creativa, uno dei quali fatto da Fernanda Pessolano, molto interessante perché era sulla scrittura autobiografica. Lei ci ha fatto tirar fuori, anche con la materia, un po’ quello che erano i nostri ricordi, e li ho iniziato a sperimentare, a giocare un po’ coi colori, e ho visto che mi piaceva.
MI sembra di capire che sei arrivata a questa mostra facendo tutto un percorso interno. Pensi di fissarlo su qualcosa, che ne so, un libro che racconti ciò? 
Diciamo che quest’estate ho scritto un libro, che contiene anche questo percorso, vediamo… lo pubblicherò.
E poi lo presenterai qui, probabilmente.
Sì, probabilmente. Comunque tutto questo fa parte delle cose che scrivo.

 

 

Dopo queste domande, durante un buffet che l’artista ha preparato per gli ospiti, è stata richiamata da alcune persone, che curiose rispetto ai lavori presenti nella sala, le hanno chiesto ulteriori spiegazioni.
Ricordiamo che la mostra è presente presso la biblioteca fino a sabato 26 ottobre, negli orari di apertura soliti (tutti i giorni 9-13, giovedì e venerdì anche 15-19).

 




Silvio Rossi

[foldergallery folder=”cms/file/BLOG/8187/” title=”8187″]



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.