ANGUILLARA – “IL RABDOMANTE” CON LA “COMPAGNIA DELL’ARCOBALENO”





Ha coinvolto gli spettatori soprattutto per la tenerezza e semplicità di Harja (Andrea Osvart) e Felice alias Contento (Pascal Zullino), i due protagonisti che, entrambi con un passato tumultuoso, si incontrano e si “innamorano” della bellezza e purezza d’animo dell’altro, affrontando nel finale insieme ed eroicamente i boss locali che per motivi diversi erano sulle loro tracce.
Stupende le inquadrature di Matera, città dove la storia si snoda, e geniale l’idea dell’acqua che “parla” e chiama a sé l’ingenuo e schizofrenico Felice (il rabdomante) che la “sente” e la trova perché parla il suo stesso linguaggio di semplicità, bellezza, verità, purezza….
L’acqua come bene comune che deve essere di tutti perché è un elemento fondamentale per la vita.
Insomma un film bellissimo che, per motivi non difficili da individuare, è rimasto fuori dai circuiti commerciali e delle grandi produzioni.
Peccato per gli assenti che, tra l’altro, si sono persi i fusilli alla matriciana e la parmigiana con quartino di vino, preparato dall’eccellente cucina Dom e la grandiosa torta di compleanno di Paolo Nico Lai che ha voluto condividere con noi (ancora una volta!!) i suoi splendidi 60 anni.
Comunque, non tutto è perduto…come ci ha garantito anche Zullino, le serate del cinema d’autore-made in Compagnia dell’Arcobaleno- avranno a breve felice ed appagante seguito.

 
Rosanna tTurisano [foldergallery folder=”cms/file/BLOG/7456/” title=”7456″]






Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.