La cultura non si ferma, reportage fotografico di Marialba Russo su Youtube





L’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale partecipa alla campagna La cultura non si ferma con il bellissimo reportage fotografico di Marialba Russo, pubblicato sul canale YouTube del Ministero per i beni e le attività culturali e per il Turismo e sul canale YouTube dell’Istituto.

La cultura non si ferma, una sequenza di scatti che catturano

Il documento visivo, che fa parte di una rubrica quotidiana avviata sul sito web e le pagine social dell’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale fin dal mese di marzo, è stato realizzato dall’Istituto per celebrare il primo maggio di quest’anno, e ripercorre le istantanee in bianco e nero della fotografa napoletana Marialba Russo, tratte dall’archivio dell’Istituto, in occasione del corteo dei lavoratori che si tenne a Napoli nel 1972: una sequenza di scatti che catturano – attraverso le immagini di donne, uomini, bambini con i loro genitori, uniti, mano nella mano, nella lotta per l’affermazione dei diritti dei lavoratori – non solo lo spirito del tempo, ma il senso e l’intensità di una stagione che ha segnato la storia sociale e politica del nostro Paese. Ad accompagnare il video il sottofondo sonoro degli Inti-Illimani, un gruppo musicale e strumentale cileno vicino al movimento Unidad Popular, con la celebre canzone dal titolo “El pueblo unido jamás será vencido”.




Archivio #scenedaunpatrimonio

A sua volta, l’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione ha inaugurato, nei giorni di lockdown, anche un nuovo archivio #scenedaunpatrimonio, un progetto sulla fotografia che si affianca alla sua missione istituzionale di conservazione e valorizzazione delle proprie collezioni fotografiche e di gestione del Catalogo generale del patrimonio culturale.

Il contributo dell’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale e dell’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione così come quelli degli altri Istituti del Ministero, mostrano non solo il patrimonio e ciò che è abitualmente accessibile al pubblico, ma anche il dietro le quinte dei beni culturali con le numerose professionalità che si occupano di conservazione, tutela, valorizzazione e didattica. Tutti i contributi vengono raccolti, oltre che sul canale YouTube del Mibact, nel data base complessivo consultabile sulla pagina La cultura non si ferma in continuo aggiornamento.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.