V Municipio – Tutto pronto per “Matrici distrutte” di Sten Lex





Prosegue l’avventura artistica della galleria d’arte Wunderkammern, con il progetto Limitless, già iniziato con l’artista spagnolo Sam3 e l’artista francese L’Atlas, il 7 febbraio alle ore 19 verrà presentata l’attesa mostra personale di Sten Lex , Matrici Distrutte. Sten e Lex, classe 1982, sono tra gli artisti italiani di Urban Art più riconosciuti a livello internazionale. Invitati da Banksy, hanno partecipato al Cans Festival di Londra nel 2008 e al Nuart Festival in Norvegia, uno degli eventi di Street Art più importanti al mondo. Le loro opere sono state presentate in prestigiose gallerie internazionali, fanno parte di preziose collezioni private e si collocano in istituzioni come il Museo MADRE di Napoli, e in maniera permanente al MACRO di Roma.

Iniziano il loro lavoro nel 2001 per le strade di Roma e da allora la loro ricerca sullo stencil è in costante evoluzione. Hanno introdotto innovazioni come la “Hole School”, che applicava la tecnica della mezzatinta allo stencil e cambiava la percezione dall’astrazione alla figurazione a seconda la distanza dell’osservatore. A partire dal 2010 Sten Lex hanno cominciato ad utilizzare lo “Stencil Poster”, una tecnica da loro inventata: gli artisti incollano un poster sulla superficie, ritagliano parti della figura come in uno stencil e poi dipingono sopra alla matrice, infine strappano la carta facendo emergere la figura finale. Nel caso di interventi in esterno, la carta è rimossa in modo naturale dagli agenti naturali; l’opera quindi si trasforma col passare del tempo, il suo svelarsi viene a dipendere dal ritmo atmosferico.

Sten Lex in Rome for Wunderkammern-© Giorgio Coen CagliMatrici Distrutte indaga la tecnica e il processo artistico di Sten Lex. Per gli artisti infatti tecnica e processo hanno la stessa importanza dell’opera finita, sono parte integrante di quest’ultima. Metafora della vita, in cui il percorso e l’obiettivo hanno la medesima importanza. Come lo stesso titolo rivela, le matrici dello stencil vengono distrutte durante il processo creativo. Nei loro stencil posters, i brandelli di carta che volano appesi alla superficie sono parte della matrice distrutta e comunicano un senso estetico di trasformazione, di divenire. Il duo presenterà nuove opere d’arte realizzate appositamente per la mostra a Wunderkammern. Si tratterà di lavori su legno ed opere su lastre metalliche, che evocano quelli realizzati nello spazio pubblico o che saranno alla base di nuove idee per interventi futuri, e di opere su carta in edizione limitata. Prima dell’inaugurazione, gli artisti stanno realizzando diversi interventi murali nell’ambito del territorio del Municipio Roma V.

Grazie alla presenza di questi progetti artistici, le strade del Municipio sono ricche di Urban Art – dichiara il presidente del Municipio Roma V, Giammarco PalmieriPossiamo superare i limiti imposti dall’urbanizzazione nelle realtà di quartiere, rendendo le nostre strade come una grande opera unica e non più riproducibile”.






Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.