Sardegna: mare, divertimento e cultura, è tempo di prenotare la vacanza


Sardegna: mare, divertimento e cultura, è tempo di prenotare la vacanza




Siamo entrati nel periodo più bello dell’anno, quello della bella stagione con le giornate che si allungano e il freddo che lascia posto al caldo piacevole. Questo è il periodo giusto anche per iniziare a capire la meta turistica per le vacanze estive tra le bellezze dell’italia. Tra le mete più gettonate da sempre ma con un trend in crescita negli ultimi anni c’è la Sardegna con il suo splendido mare e le sue spiagge tra quelle attrezzatissime e quelle selvagge in luoghi magici.

Sardegna non solo mare e spiaggia

Questo è il periodo giusto per iniziare a programmare la vacanza in Sardegna, infatti in rete è possibile trovare diverse promozioni interessanti per le  molte località dell’isola del Tirreno.
Prima di tutto è bene organizzare il trasferimento, avere la propria auto in Sardegna è fondamentale per raggiungere spiagge più riservate e di una bellezza naturale seconde a nessuno.
La soluzione giusta è utilizzare il trasporto marittimo e in questo periodo prenotare i biglietti del traghetto per la Sardegna online non solo è conveniente ma sarà possibile scegliere tra le cabine, le poltrone ma anche il ponte per un viaggio più all’avventura.

Ma quale località scegliere?

Sicuramente c’è l’imbarazzo della scelta, partendo dalle spiagge più famose che si trovano nella Costa Smeralda, splendida località frequentata dai Vip non solo nostrani ma anche internazionali, spiagge perfette come quella del Principe, ma anche la Cala di Capriccioli.
Con una piccola imbarcazione è possibile arrivare nell’arcipelago della Maddalena dove il mare è cristallino e trasparente invidiato da tutto il mondo.
Non per ultima Stintino con La Pelosa, ad oggi una delle spiagge più belle del mondo e più amate della Sardegna.




La Sardegna è anche ottimo cibo

Ma dire che la Sardegna è solo mare è ingiusto, l’isola tirrenica infatti è famosa anche per il cibo dai sapori forti del  cento dell’isola e ovviamente del pesce cucinato in mille modi con gamberi e aragoste quest’ultime famose alla catalana dalle parti di Alghero.
Anche la carne e la cucina contadina lascia il segno per chi va in vacanza in Sardegna, iniziando dagli affettati come i prosciutti di suino di Villagrande e Talana accompagnati sempre dal saporitissimo pecorino sardo.
Famosissimi i malloreddus e la panada, timballo fatto con la pastasfoglia e agnello.

Poi viene lui il re della cucina sarda il porcheddu, il maialino sardo da latte cotto alla brace aromatizzato con mirto e rosmarino.
Chiudiamo con le seadas dischi di pasta fritti ricoperti di miele con un ripieno di formaggio pecorino fresco,
una vera delizia.

Siete ancora indecisi su dove andare in vacanza questa estate? Noi crediamo di no.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.