Scopriamo Ponza e Ventotene, due isole da non perdere


Scopriamo Ponza e Ventotene, due isole da non perdere




Ponza e Ventotene sono due delle isole Pontine più belle e apprezzate, due vere e proprie perle del Mar
Mediterraneo, in grado di offrire una natura quasi incontaminata e un viaggio nella storia all’indietro nel
tempo. Vediamo nel dettaglio come raggiungere queste due meravigliose isole e cosa vedere durante la
vacanza.

Come raggiungere Ventotene: tutti i collegamenti marittimi

Prima di organizzare la partenze è bene sapere come arrivare all’isola di Ventotene, una delle più belle
del Lazio e che si trova nella zona delle isole Pontine. L’isola è raggiungibile in nave partendo da diverse
destinazioni, tra cui Formia, Napoli, Terracina e Anzio. Dal porto di Formia è possibile prendere i
traghetti della Laziomar, che in circa 2 ore e mezza portano sull’isola di Ventotene. Il costo del passaggio
è di circa 12,30€ per gli adulti e 6,20€ per i bambini, con partenze giornaliere una la mattina entro le
9,30 e l’altra il pomeriggio alle 15,30.
Da Anzio la tratta verso l’isola di Ventotene è coperta dalla compagnia Vetor, che dispone di aliscafi
veloci in grado di raggiungere la destinazione in poco più di 70 minuti.

Infine per arrivare a Ventotene da Terracina è possibile servirsi dei traghetti della Laziomar, il viaggio
dura circa 3 ore e il biglietto costa 10€ per i bambini e 13€ per gli adulti. In alternativa durante la
stagione estiva è attivo un servizio di catamarani, effettuato dalla compagnia NLG.

Cosa vedere a Ventotene

Ventotene è una vera e propria perla del Mar Mediterraneo, un’isola in grado di unire le sue splendide bellezze naturali alla storia antica di queste terre. Chiunque si trovi in vacanza a Ventotene non può non visitare il famoso e suggestivo Porto Romano, le antiche cisterne romane per la raccolta dell’acqua dolce, l’aerea marina protetta, i ruderi di Villa Giulia, il museo della Migrazione e le famosissime 6 scale colorate, che portano dal porto verso i centro storico di Ventotene. Naturalmente l’attività principale del turista è frequentare le bellissime spiagge dell’isola, tra cui molto rinomate sono quella di Cala Nave, Cala Rossano e la zona delle Saline raggiungibili via terra, oppure prendendo un’imbarcazione le stupende Cala Battaglia, Punta Eolo e Punta Pascone.




Come raggiungere Ponza: i collegamenti marittimi

Per arrivare all’isola di Ponza via mare è possibile usufruire di diversi collegamenti marittimi, effettuati da compagnie come Laziomar, Navigazione Libera, Vetor, Snav e Pontina Navigazione. Per raggiungere Ponza da Formia, cittadina in provincia di Latina nel Lazio, è possibile scegliere fra diverse tratte giornaliere operate dalla Laziomar, realizzate sia con navi traghetto che con aliscafi. Le partenze dei traghetti seguono l’orario dalle 8,30 del mattino fino alle 17,30, per una durata della traversata di circa 2,30 ore. Il costo medio è di 15-20€ a persona, mentre per i veicoli a due e quattro ruote è previsto un costo dai 16,80 ai 50€. Esiste anche una partenza giornaliera con nave veloce, che imbarca solamente passeggeri e impiega circa 1 ora e 10 minuti.

Per raggiungere l’isola di Ponza da Terracina la Laziomar offre una partenza giornaliera alle 8 del mattino, tranne il lunedì quando è anticipata alle 7,30. La tratta dura all’incirca 2,30 ore e costa 10€ per gli adulti, oppure 5€ per i bambini fino ai 12 anni d’età. Altrimenti è possibile prendere la nave veloce della Navigazione Libera, che copre la rotta Terracina Ponza in soli 50 minuti con una partenza giornaliera alle 8,40 del mattino. Il costo del biglietto varia in base alla stagione, all’incirca 22€ per gli adulti e 11€ per i bambini, con tariffe aggiuntive per i bagagli, l’attrezzatura da sub e il trasporto di animali domestici.

Da Anzio è possibile arrivare a Ponza con il traghetto della Laziomar, che in un’ora e 45 minuti porta a destinazione. In alternativa la compagnia Vetor effettua un collegamento marittimo giornaliero con un aliscafo, impiegando solamente 70 minuti per raggiungere l’isola.

Cosa vedere a Ponza

Nonostante non sia un’isola molto grande per visitare Ponza sono necessari alcuni giorni, per scoprire tutte le sue bellezze naturali e paesaggistiche, assaporando lo spirito di questa splendida località turistica. Tra le cose da vedere assolutamente a Ponza ovviamente ci sono le sue meravigliose spiagge, gran parte delle quali sono raggiungibili esclusivamente in barca. Tra queste sono da visitare Cala Feola, la baia di Bagno Vecchio, la spiaggia del Frontone e la Cala del Core. Da non perdere anche una visita alle incredibili grotte di Pilato, una serie di tunnel scavati nella roccia di origine romana. Infine è d’obbligo una passeggiata al porto Borbonico di Ponza, una visita alle case grotte, ricavate all’interno della roccia situate in zona Le Forna, alla chiesa dei Santi Silverio e Domitilla e al museo Etnografico di Ponza.

 

 



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.