Rennes le Château: il fascino esoterico





Il fascino dell’esoterico e non della logica a cui la chiesa dedicata a Maria Maddalena fu legata, alimentato dal mistero del  suo restauro e dalle varie pubblicazioni che ne seguirono, ebbe numerosi sostenitori che si scatenarono con le più svariate ipotesi alla caccia dell’immaginario tesoro di Rennes le Château, effettuando numerosissimi scavi (oggi vietati) nei dintorni del paese.

Nel 1970, Lincoln, giornalista della BBC, attratto dalle rivelazioni di un libro scritto da De Sede (L’or de Rennes)  e grazie ad alcune interviste che riuscì ad assicurarsi dallo stesso autore, girò tre documentari su “l’affaire” di Rennes le Château . Il tesoro, il parroco, la perpetua, il diavolo e l’ombra dei Templari conquistarono un enorme successo internazionale. Sull’onda della curiosità, nel 1982, Lincoln, unitamente a Bargent e Leigh scrissero un libro che fu pubblicato in Italia con il titolo di “Il  Santo Graal”. In questo ed altri libri, manipolando diverse basi storiche e congetture, gli autori affermarono di aver decifrato mappe e pergamene, nelle quali si affermò che Gesù non morì  sulla croce ma che, con Maria Maddalena, si rifugiò in Francia, dove, sposatosi ebbe dei figli e che la stirpe di Gesù regnò sulla Francia.

Tutto questo si ingigantì con il contributo di Plantard che ammise di aver modificato documenti e manoscritti e di aver prodotto due  mappe false che poi sarebbero state il nucleo di una delle più grandi caccie al tesoro degli ultimi quarant’anni. Lo stesso rivelò tra l’altro di aver creato intenzionalmente il mito del Priorato di Sion, una oscura organizzazione nata da una costola dei Templari, al tempo storico della conquista di Gerusalemme. Organizzazione che aveva  lo scopo di ricondurre sul trono di Francia la dinastia Merovingia, discendente diretta  della stirpe di Gesù.

Lincoln, presumibilmente in buona fede, interpretò alla lettera il libro di De Sede, fino a creare attorno allo stesso una teoria che implicava oscuri complotti in cui sarebbe stato implicato il Vaticano, pronto a coprire quelle verità che avrebbero potuto demolire le basi del cattolicesimo.




Ci troviamo sicuramente difronte a libri  semplicemente inventati, scritti senza alcun valore scientifico, ma che vengono avvalorati  da serie indagini senza alcuna base logica, mentre sappiamo che la storia, così come viene intesa, è sicuramente una verità soggetta all’interpretazione che va comunque fatta solo su fonti reali.

 

[flickr_set id=”72157632094210425″]



Informazioni su Samantha Lombardi 321 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Scrittrice con all'attivo due libri pubblicati, collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.